Rubens Bressanin - Viki - Klasse Uno Network
LOADING

Podcast

Voci del Territorio

Rubens Bressanin – Viki

Condividi su:

Voci del Territorio

Intervista a Rubens Bressanin – CEO di Viki

Viki Corp s.r.l. nasce dall’iniziativa di due imprenditori veneti che in breve tempo hanno dato vita a un team composto da tecnici, ingegneri e ricercatori con lo scopo di creare prodotti in grado di eliminare virus e batteri presenti nell’aria e sulle superfici ma dal design minimale, curato ed elegante e dall’alto coefficiente tecnologico. La start-up nasce in un periodo di incertezze e di grandi cambiamenti, ma soprattutto di nuove necessità e il nome racchiude in un acronimo la sua mission: “Virus Killer”.

Primo prodotto realizzato è Viki Lamp che unisce sanificazione e illuminazione in un unico oggetto: non sviluppa calore, non richiede l’utilizzo di liquidi o prodotti chimici ma garantisce una sanificazione in tempi brevi.

 Il suo utilizzo è sempocissimo: basta sfiorare i tasti per accendere la luce o il dispositivo di sanificazione dell’aria, o entrambe. La disinfezione ininterrotta garantisce la sicurezza di mantenere sotto controllo la carica microbica, virale e batterica, al contrario di una disinfezione intensa ma non continuativa che determina un livello altalenante di germi presenti nell’ambiente.

Il sistema Viki può essere utilizzato in qualsiasi tipologia di ambiente chiuso e restare attivo anche 24 ore su 24, senza nessuna controindicazione.

La tecnologia di Viki Lamp viene attualmente utilizzata come dispositivo medico per la totale sanificazione delle sale operatorie e ambienti come le stazioni spaziali.

Il flusso d’aria costante creato da Viki Lamp permette di rendere l’ambiente sterile e la combinazione dell’azione dei raggi UV-C e del filtro tridimensionale trattato con biossido di titanio permette l’abbattimento di batteri, virus, funghi, spore, muffe e acari distruggendone il DNA e inibendone la riproduzione e proliferazione fino al 99,9%.

 www.vikicorp.it

Motto/Filosofia Aziendale: Il tuo ambiente di nuovo al sicuro.

Condividi su: